Laurea magistrale in Biologia

Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia ha come obiettivo la formazione di figure professionali di elevato livello, capaci di progettazione e innovazione nel campo della biologia. Tali figure sono destinate in modo particolare all'attività di formazione superiore e ricerca nel campo delle scienze della vita, ma possiedono conoscenze adeguate a ricoprire ruoli tecnico-gestionali nell'industria (farmaceutica, biotecnologica e alimentare) e nei servizi per la tutela della salute e dell'ambiente.

Il corso di studio si articola in due anni: nel primo anno vengono attivati 11 insegnamenti curriculari. Nel secondo anno, il percorso formativo è incentrato attorno all’attività di tirocinio per la preparazione della tesi sperimentale. Nel periodo di tirocinio lo studente applica le conoscenze acquisite e sviluppa la capacità di ideare soluzioni innovative a problemi teorici e pratici.

La capacità di apprendimento richiesta è quella destinata ad avviare a occupazioni in cui lo studio continua a essere parte integrante e fondamentale del lavoro di tutti i giorni. Il laureato magistrale in Biologia deve dimostrare autonomia di giudizio, capacità comunicative e capacità di apprendimento.

I laureati magistrali in Biologia possiedono anche conoscenze adeguate a ricoprire ruoli gestionali e di coordinamento nell’ambito di attività di:

  • ricerca nei molteplici campi della moderna biologia
  • analisi e controllo finalizzate alle attività produttive in ambito sanitario, farmaceutico, biotecnologico, zootecnico, agro-alimentare.

Il Corso di Studi afferisce al Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze, appartiene alla Classe di Laurea Magistrale LM-6 Biologia, ha una durata di 2 anni, comporta l'acquisizione di 120 Crediti Formativi Universitari (CFU). L’accesso al corso è subordinato al possesso di precisi requisiti curriculari e all’adeguatezza della preparazione personale, verificata attraverso una prova di ingresso; è richiesta inoltre la conoscenza della lingua inglese o, in alternativa, di una lingua europea, al livello B1.

Gli sbocchi occupazionali includono Università ed Istituti di ricerca pubblici e privati, aziende farmaceutiche e cosmetiche, laboratori di analisi e servizi, enti pubblici e privati dedicati alla valutazione di impatto e ambientale ed enti ospedalieri.